Centro Servizi Caf
Colbel Consulting

ISEE

L’ ISE (indicatore della situazione economica) e l’ ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) sono parametri che attestano la situazione economica del richiedente, utilizzati da Enti o da Istituzioni (ospedali pubblici, Asl, scuole, università , etc…) che concedono prestazioni assistenziali o servizi di pubblica utilità.
Per determinare l’indicatore ISE o ISEE è prima necessario compilare  la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.), nella quale si espongono analiticamente i dati reddituali e patrimoniali di tutti i componenti del nucleo familiare. Sulla base della dichiarazione sostitutiva unica l’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale), in qualità di Ente gestore della banca dati, per tramite del  CAF (Centro Assistenza Fiscale) convenzionato elaborerà una attestazione che il cittadino potrà produrre all’Ente o all’Istituzione richiedente.

IL  CAF fornisce gratuitamente assistenza nella compilazione della dichiarazione sostituiva unica (DSU) e provvede a rilasciare al cittadino l’Attestazione ISEE, valida un anno per tutti i componenti del nucleo familiare del dichiarante.

Informazioni utili: documentazione richiesta per l’ISEE  (da presentare al CAF)

  • Codice Fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare
  • Documento di identità del richiedente
  • Recapito telefonico
  • Finalità della dichiarazione Isee
  • Casa di abitazione del nucleo familiare:

a) se in Locazione vanno indicati gli estremi di registrazione del contratto presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate ed il canone annuo della  locazione;

b) se di Proprietà occorre fornire al CAF i  dati relativi alla quota di proprietà, alla rendita e alla categoria catastale (si consiglia di far visionare al CAF una visura catastale aggiornata)

  • Presenza di soggetti con handicap permanente o invalidità maggiore del 66%: Certificato di invalidità emesso dalla ASL (commissione medica).

Situazione Reddituale (di ciascun componente il nucleo familiare):

  • Dichiarazione dei redditi (730, Modello Unico) o modello CUD relativi all’anno antecedente alla data di presentazione della domanda ISEE.
  • Dati relativi alla proprietà di fabbricati e/o terreni (già indicati sia nel 730 che nel Modello Unico) ed in caso di mutuo occorre indicare al CAF la quota capitale residua del mutuo, anche non ipotecario per l’acquisto del bene.
  • Situazione Patrimoniale Mobiliare al 31 Dicembre:  consistenza dei depositi bancari e postali al netto degli interessi, valore nominale di Bot, Titoli di Stato, valore dei Fondi Comuni di investimento, frazione del patrimonio al netto di partecipazioni azionarie, importo dei premi complessivamente versati per Polizze miste sulla vita e di capitalizzazione, valore delle masse patrimoniali amministrate o gestite da intermediari. Occorre indicare il codice (ABI e CAB) e la descrizione degli intermediari o altri soggetti che custodiscono, amministrano il patrimoni (Banche, Posta, SIM…..).
  • - Quindi, saldo c/c al 31 dicembre dell’anno precedente alla dichiarazione, giacenza media annua del conto.

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2015 il modello isee è cambiato a seguito dal decreto “Salva Italia” (n.201/2011) :

-  non c’è piu’ il rilascio immediato del valore isee, ma occorrono 15 giorni per ottenere l’attestazione isee da presentare;

- tutti i modelli elaborati prima del 1° gennaio sono decaduti di validità.

 

Per qualsiasi ulteriore informazione sull’ISEE e/o sui documenti necessari  il cittadino può contattare il CAF telefonicamente, via email, oppure direttamente presso l’ufficio nei giorni ed orari previsti.